SOS viso: gel esfolianti e maschere facciali

Quando il gioco si fa duro, noi cominciamo a giocare seriamente.

E ultimamente il gioco fra me e la mia pelle, sta diventando particolarmente duro.

Complice il fatto che vivo in una città ad altissimo tasso di smog, dove le polveri sottili ci salutano la mattina quando usciamo di casa e ci riaccompagnano la sera quando rientriamo, e ci tengono compagnia tutto il giorno! O vuoi perchè ho un tipo di pelle misto grassa particolarmente soggetto a imperfezioni, che non si asciuga e non si secca nemmeno a ricoprirla di borotalco (lo faccio, ebbene si, tutte le sere, ed è l’unico modo per non svegliarmi gonfia di brufoletti la mattina dopo, con qualsiasi crema io metta), ebbene: la pelle non me ne perdona una.

E allora ho cominciato a seguire i vostri blog, quelli pieni di buoni consigli sui trattamenti migliori, sui prodotti che non danno irritazione e su quelli che è meglio usare per il mio tipo di pelle, sui piccoli accorgimenti quotidiani e sui trattamenti last minute, o da maniere forti, che bisogna intraprendere ogni tanto.

maschera-viso

La primavera è per me un periodo di rinascita: faccio come la fenice che risorge dalle sue ceneri (o forse il serpide che cambia pelle? mah, ai posteri l’ardua sentenza), e mi lascio dietro davvero, o almeno così a me sembra, micron e micron di pelle mentre sfrego, scrubbo, spalmo, tonifico, curo, stracuro…

In questi giorni ho fatto le mie benedette prove: date le alte frequentazioni di farmacie e parafarmacie per problemi di allergia (che allegramente NON ha migliorato la mia situazione), mi sono ritrovata con più campioncini di prodotti di quanti ne abbia mai avuto in tutta la mia vita (la farmacista ormai mi vuol bene). E così, ho cominciato a provare, anche se solitamente mi scoccio perchè più che benefici le prove mi portano squilibri di pelle -e anche mentali – visto che finisco per non trovare mai IL prodotto che fa per ME.

Creme cremine e cremette notte e giorno le ho provate quasi tutte, e parlo di quelle attualmente in uscita sugli scaffali delle farmacie e non: La Roche Posay, Vichy, Lierac, e poi i soliti noti in vendita ai grandi magazzini, fino ad arrivare a Sephora.
Nessuna menzione d’onore, da questo punto di vista, tranne lo stick di Vichy Normaderm Hyaluspot che qualcosina fa, per asciugare le imperfezioni in una notte.

Ma insomma, ho tentato di metterci una pezza a questa defaillance delle creme idratanti, trattanti, anti imperfezioni, mattificanti, etc. e sono andata alla ricerca di prodotti specifici per una delle attività che adoro (invece di odiare come lo spalmaggio creme), ovvero lo scrub o l’applicazione di maschere per il viso.

Ebbene si, mi scrubberei dalla mattina alla sera (ma solo il viso!), e uno dei maggiori piaceri è scrubbarmi sotto la doccia, per poi uscire fresca, energizzata e rinvigorita dal trattamento.

In alternativa, quando ho davvero voglia di coccolarmi un pò, faccio la paziente e applico una maschera (solitamente purificante o energizzante) per il viso. C’è da aspettare qualche minuto in più (e da girare per casa come nelle classiche sit com, con la maschera che ti si secca sul viso e poi si crepa tutta.. ma in fondo è divertente!) e poi via, sotto la doccia a levare tutto, compreso stress, cattivi pensieri, pelle morta…

Insomma, siccome in casa non avevo più nulla (di solito uso le monodosi di Nivea, ma avevo voglia di provare qualcosa di nuovo) ho valutato un pò di proposte alternative, e mi sono concentrata su quelli più abbordabili a livello di prezzo e.. si, ho scelto a fiuto. Nel senso che li ho proprio annusati tutti prima di decidere.

I vincitori della stagione sono:

1. Garnier Pure Active Fruit Energy – gel esfoliante energizzante agli estratti di pompelmo, melograno & vitamina C

Un bell’applauso per questo acquisto a cui giravo intorno da mesi, e che finalmente ho trovato in promozione a -20% da OVS.

garnier-pure-active

Un bell’applauso se lo merita davvero perchè da che l’ho comprato non riesco a smettere di usarlo. Tutti i giorni, mattina e sera.

Non è troppo aggressivo, ed è indicato l’uso quotidiano, ma al tempo stesso asciuga bene i pori e lascia proprio una sensazione di pulito e fresco sul viso (e nelle narici) che non riesco a farne a meno. La profumazione è strepitosa e mi fa passare persino il mal di testa (!)

Sto meditando di shakerarlo con del ghiaccio (non mescolarlo) e bermelo come aperitivo…

2. Lovea Bio Masque Visage Purifiant Argile Rose (per pelli sensibili) – anche questa acquistata da OVS, purtroppo non ho trovato l’Argile Verte, che sarebbe stata perfetta per la mia pelle misto grassa, ma intanto mi sono accontentata di questa che intendo sostituire al sapone (un pò costoso) di Lush all’argilla che uso quotidianamente o quasi.

lovea-bio-masque-argile-rose

Ho comprato il prodotto andando un pò alla cieca, e non ne sono nè ancora totalmente delusa, ma nemmeno entusiasta. Sarà perchè mi piacciono i trattamenti aggressivi (tipo la maschera alla menta piperita di lush o quelle allo zinco specifiche per le pelli problematiche), ma trovo che questo trattamento -che io intendevo come vero e proprio s.o.s pelle, sia davvero troppo blando.

Ha un buon effetto astringente ma non eccessivamente seccante, e infatti è questa la sua pecca: dopo nemmeno un’ora la pelle è tornata alle sue imperfezioni, e tanti saluti all’effetto del trattamento.

Beh, pazienza. in fondo il detto dice: chi bella vuole apparire, un poco deve provare….

Annunci