Caviar Manicure…hmmm delicous!

Mie care, carissime lettrici, sfegatate fan, assidue commentatrici, consigliere e ispiratrici… ve lo avevo promesso, a lungo ho cercato, e infine ho TROVATO e PROVATO!

Di che cosa stiamo parlando? Ma della manicure “Bubble”, o manicure a bolle (? ma si, chiamiamola così) o meglio ancora: della “Caviar manicure“!

Caviar-Manicure

Qualche giorno fa sono uscta per un raid shopping, e casualmente approdata al lido di Kiabi. Ora, per quanti di voi non conoscano, Kiabi è un’alternativa Low cost ai soliti H&M o ai negozi di cineserie, che ultimamente non mi spiace affatto. Pur ammettendo che si tratta per lo più di moda da bambino, o da ragazzini/e, o da signore di mezza età (ben fornito il reparto taglie forti), posso confermare di aver trovato anche qualche capo interessante da abbinare ai jeans, secondo la filosofia “poca spesa molta resa” che mi contraddistingue.

Ma soprattutto, li a un passo dalle casse, in bella mostra all’espositore di trucchi, al fatidico e invitante, ma diciamo pure irresistibile prezzo di 4,90€… il kit per manicure bubble, color rosa shocking (il mio colore!!): come facevo a non prenderlo?

kit-manicure-bubbles-rosa

infatti, non potevo. E infatti, non appena arrivata a casa, mi sono subito ingegnata per provarlo.

Per VOI, ovviamente.

Il kit conteneva uno smalto rosa dai riflessi metallizzati (abbastanza sciapo in effetti, tanto che mi sono risolta dopo la prima unghia di prova a utilizzare il mio smalto kiko color Big Babol…) e i famigerati bubbles da applicare.

kit-vernis-bubbles

La scatolina di plastica che contiene i pallini è anche comoda: il coperchio si può aprire e chiudere, ed è talmente larga e profonda da consentire di “tuffare” l’unghia in lavorazione, con lo smalto in asciugatura, direttamente in mezzo ai pallini che vi restano appiccicati come il polistirolo quando lo incontrate in una scatola.

A seconda della viscosità e di quanto ci mette ad asciugare lo smalto di base, rimarranno attacati più o meno pallini. E seguendo le istruzioni riportate sul kit, è comunque buona norma applicare anche un top coat a fine lavoro, per “fissare” i pallini ed evitare di perderli.

Questo il risultato della prima unghia che ho provato a costruire:

bubble-nails-nonnaso

Ma veniamo a quello che vi “interessa” di più (ne sono sicura), ovvero la mia opinione:

COSA MI E’ PIACIUTO:

– Dopo 3 ore il risultato si era talmente asciugato e fissato (per top coat ho utilizzato uno smalto trasparente di Bottega Verde che avevo per le mani, niente di che, ma era ben viscoso e ha fatto il suo effetto di “legante”), che non ho più perso pallini. Ci ho dormito, e persino fatto il bagno e lavato i capelli, e tutto è rimasto al suo posto.

– Il colore è fantastico. E’ proprio il mio rosa preferito, ed è divertente espiritoso. Estivo!

COSA NON MI E’ PIACIUTO:

– Ci mette davvero una vita a fissarsi, il tutto. 2 mani di base, poi i pallini, e infine il top coat, che rimane bagnaticcio e “semovente” per le successive 3-5 ore, rendendovi praticamente impossibile qualsiasi attività fisica (dal vestirsi -svestirsi, allo scaccolarsi… dalle stelle alle stalle.. dovrete girare per casa per mezza giornata chiedendo alla gente con cui vivete se vi solleva questo o quello o se vi gratta il naso. E se vivete sole.. siete fregate)

– Se vi tocca ricominciare da capo con un’unghia, vi arrabbierete molto, e saprete di aver perso le ore precedenti alla tragedia (ovvero quando vi accorgete che, sfregando da qualche parte, mezza unghia di smalti bagnaticci e pallini è venuta via)

– L’effetto una volta applicato su tutte e 10 le unghie diventa un pò pesante. Forse davvero meglio applicarlo solo sui pollici, e procedere con una passata di smalto normale sulle altre dita

– Non consiglio nemmeno di procedere a una doppia applicazione di pallini. Può captiare che l’unghia vi sembri poco ricoperta, e che decidiate di fare una seconda passata per “tappare i buchi”…non fatelo! Il secondo strato non si armonizza con il primo ma va a sovrapporsi, e rovina l’unghia!

– Una volta sciugate ben bene… togliere lo strato di pallini è un dolore! Serve un impacco di acetone quasi come se fosse un manicure semipermanente… ahi!!!

IN CONCLUSIONE?

Sono molto contenta del mio acquisto, che procederò a sfruttare per le “grandi occasioni”.. ovvero quando sarò sicura di avere una giornata intera di sollazzi e dolce far niente da dedicare alla manicure!

Ma poi… me lo godrò con un gran sorriso, orgogliosa del risultato!

Annunci