Tag: The Ultimate Autumn Challenge -Le cose preferite dell’autunno

Sono stata nominata per questo Tag dalla cara amica “olandese” (per acquisizione) Kami, un’estetista fra i mulini.

Conoscendomi bene, ha indovinato subito che il tag mi avrebbe appassionata e non mi sarei lasciata sfuggire l’occasione di ripetervi (per l’ennesima volta, si!) che amo spassionatamente l’autunno, e tutte le sue cose… si, ma quali cose?

love-fall

Ecco l’intento del tag: raccontarci quali sono le cose che preferiamo della stagione autunnalle che è (finalmente) arrivata,  e conoscerci un pò fra noi 🙂

Come al solito vi racconto di me, ma non taggo nessuna: sentitevi libere di partecipare se vi diverte e di raccontare anche voi cosa vi piace dell’autunno!

Al primo posto per me… L’autunno in sè. come stagione, credo che sia la mia preferita (anche se poi lo dico dell’inverno, con il Natale, e della primavera, con il caldo che torna a farsi sentire – e poi è la stagione della mia nascita -e dell’estate, con il sole, la libertà i lunghi tramonti… ma che ci volete fare: sono una che si gode le piccole grandi cose della vita, e non ne ha mai abbastanza di sentirsi felice e soddisfatta per queste).

pie

 

Adoro i colori dell’autunno (ve l’ho raccontato proprio ieri): il tripudio di gialli e rossi intensi di cui si vestono gli alberi, le foglie che cadono e vanno a giocare per la strada.. (non me ne voglia nessuno, ma io che non le devo spazzare le adoro!! E se dovessi spazzarle.. probabilmente finirei per giocarci e rotolarmici dentro come una bambina, come nelle pozze di pioggia o nella neve…sono fatta così, ancora bambina dentro).

play-with-the-leaves

Poi anche la pioggia, devo dire, non mi dispiace per nulla. Quel suo malinconico mormorio fuori dalla finestra, la musica che accompagna il mio sonno quando mi accoccolo sotto al piumino assieme alla bigia, nella nostra mansardina, l’odore che porta nell’aria, che sia in città o nei boschi vicino casa dei miei genitori… si, anche la pioggia mi piace, dell’autunno.

play-in-the-rain

Dovendo poi compilare una lista di “cose” cose…

1. il the caldo e la mia collezione di tazze: che viene rispolverata per l’occasione in tutto il suo splendore. Tazze giapponesi in tecnica Raku, tazze coi gatti, tazze e tazzone in cui tuffarmi

tea-mug

2. il bagno caldo: il piacere di un bel bagno bollente, da svenirci dentro peggio di una sauna, è un piacere e un lusso che mi posso concedere raramente, quindi per me molto prezioso. Nel monolocale dove sto c’è solo una doccia (con la caldaia che fatica ad andare in pressione quindi lo stile è doccia svedese: caldo, freddo freddo caldo… non vi dico la gioia nei mesi freddi), ma quando vado a trovare i miei genitori…è la fiera del bagno caldo. Piacere allo stato puro.

hot-bath

3. le castagne: io ADORO le castagne. adoro mangiarle, adoro sentirne il profumo mentre cuociono (rigorosamente sul fuoco del camino!!) e adoravo andarle a raccogliere nei boschi quando ero piccina. Non so cosa darei per tornarci ancora.. ma non sembra più di moda, quando lo dico mi prendono in giro, e non ci sono boschi con castagni qui a Milano.. la vedo dura 😦 andrò a raccoglierle come ogni anno al banco del supermercato… 

chestnuts

chetsnut

4. i cappotti: tornare finalmente a rispolverare e “uscire dall’armadio” i miei amati cappotti, come sapete è una delle mie fisse di sempre. Non amo particolarmente il freddo,ma loro si che li amo, che ci posso fare…

cappotto

5. la pecorella… ovvero la copertina da mettere sopra al piumino. Voi direte: ma schiatti di caldo… ma le più sagge di voi SANNO.

Sanno che la pecorella non è solo da tirarsi sulle spalle e sentire morbida contro la guancia nelle mattine in cui il freddo si insinua anche sotto il piumino, sanno che è fatta per accoccolarsi la domenica a leggere un buon libro o guardare la tv, sanno che è il giaciglio preferito anche dei nostri mici, e che 9 su 10 li troveremo li sopra a tenercela in caldo per quando arriviamo infreddolite… la maggior parte di voi sa queste, e molte altre cose, sulla pecorella…

bed-cover

 

6.  le sciarpone: lunghe, larghe, avvolgenti, di tutti i materiali, colori e consistenze. Dalla sciarpa non mi separo mai nemmeno in estate, figuriamoci quando il venticello comincia a diventare fastidioso! Il puro piacere di avvolgersi attorno una sciarpona autunnale è qualcosa che mi fa dimenticare anche il freddo più pungente o la giornata più metereologicamente triste che ci sia!

Meglio ancora se mi ci posso seppellire dentro e dimenticare tutto il resto…

scarf

 

7. Halloween!!!!

Benchè non ricordi di averlo mai festeggiato con costume e bussaggio porta a porta per ricevere le caramelle, Halloween rimane una delle feste a cui sono più affezionata. Per me il mese di ottobre dà il via libera a zucche, zuccherini a forma di fantasmino, lavoretti e faidate a tema e così via, che mi tengono occupata e allegra tutto il mese.

E se mi seguite su Instagram sapete di cosa sto parlando….

pumpkin-handmade-halloween

 

Serve davvero che vi dica altro??

Ma no ma no.. adesso voglio sapere di voi!

Annunci