It’s revival time… for Vintage Fashion!

Il web è tutto un fermento, le review sono entusiastiche, piccoli e grandi eventi hanno già cominciato a popolare le grandi città (o almeno la capitale, che rende omaggio con ben due mostre e varie rassegne sul connubio fra cinema e moda negli “anni d’oro”), insomma ormai è quasi certo: anche quest’anno, già con la prossima primavera, c’è gran revival dei bei tempi andati.. e in particolare uno dei periodi che personalmente più amo, e che trovo di uno stile mai più eguagliato: gli anni ’50 e ’60!

monday-inspiration-le-gonne-anni-50-L-bLc5uV

Sta di fatto, che tornerà di moda la longuette sotto al ginocchio anni ’50. Si, evviva, quella bellissima cosa stretta in vita e poi lievemente a palloncino che va giù come in un sogno, di pieghe e sottogonna di tafffetà… ahhhhh (sospiro di gioia e occhi a cuore)

longuette

Ma non tornerà da sola: tornerà con gli immancabili colori pastello, quelli che ci fanno proprio voglia di avere tutto, di comprare (e indossare) a piene mani, uno strato sopra l’altro perchè non sappiamo scegliere cosa indossare per primo… quelli che a indossarli ci sembra di camminare in una nuvola di zucchero filato… e ci fanno sentire, sotto sotto, un pò Grace Kelly on pò Doris Day de noantri (doppio aaaahhhh e sospiro)

doris day style

E sono già un pò tornati – e quindi tenerceli non ci dà poi così fastidio, no? – i tagli squisiti di quegli anni da fiaba (almeno per noi che non c’eravamo): cappotti e mantelle con maniche a tre quarti o senza maniche, con manicotti larghi larghi e destrutturati, con i risvolti larghi e i bottoni grossi, da indossare con i guanti lunghi al gomito… (triplo aaahhhh e sospiro)

vintage-fashionCartelle rigide e borse squadrate, anche loro non sono una novità ma un più o meno gradito ritorno (tanto scomode quanto da sbavarci sopra!!) così come i tagli corti o le chiome fluenti e perfettamente cofanate (quanto vorrei saperle fare!)

moda-vintage style

Insomma, visto che anche per quest’anno “niente di nuovo sul fronte occidentale”  ma soprattutto su quello fashion – e lo dico con più sollievo di quanto possa sembrare – forse ci conviene tagliare la testa al toro e dare uno sguardo ALL’INDIETRO, più che in avanti, per tirar fuori qualche buono spunto sul dress code dei prossimi mesi, no?

Partiamo dagli anni 50, allora:

moda anni 50

il pied de poule…. ma guarda che sorpresa!

1952

1952

Richard Avedon ph. 1950

Richard Avedon ph. 1950

moda anni 50

anni 50

Balenciaga 1954

Balenciaga 1954

fashion-vintage

Dior 1953

Dior 1953

50 style party dress

50 style party dress

Dior 1954

Dior 1954

Andiamo verso i ’60…

moda vintage

YSL for Dior 1959

YSL for Dior 1959

Dior

Dior

fashion-vintage

vintage-fashion

Givenchy 1956

Givenchy 1956

fashion-vintage

Vogue 1958

Vogue 1958

la moda negli anni 60

la moda negli anni 60

marylin-monroe

Passiamo poi agli anni ’70:

Vogue 1975

Vogue 1975

YSL 1972

YSL 1972

E diamo un’occhiata anche un pò più avanti, che male non fa:

Ellen Von Unwerth for American Vogue, September 1997. Clothing by Chanel

Ellen Von Unwerth for American Vogue, September 1997. Clothing by Chanel

Chanel

Chanel

Insomma: ce n’è di che tenerci occupate la mente, gli occhi, e soprattutto il cuore, per tutta la stagione… no?

Annunci